(È il mio primo editoriale, sono un po’ emozionata.)
 
Il 2017 per Bossy è stato un anno di novità e di costanti, così per aiutare chi ci segue a fare il punto della situazione, abbiamo pensato alla possibilità di scrivere qualche riga (non troppe, non voglio annoiarvi) per raccontare ai nostri lettori che risultati abbiamo raggiunto e come vorremmo che evolvesse questo 2018 appena cominciato.
 
Parlando di novità, grazie all’apertura dello shop e soprattutto agli ordini che tanti di voi hanno fatto, siamo diventati associazione ed abbiamo potuto iscriverci alla camera di commercio.
Tra pochi giorni, smetteremo di appoggiarci al sito di Big Cartel (dove siamo ora) e avremo lo shop interno al sito.
Questo alzerà un po’ i nostri costi, ma ci darà la possibilità di gestire legalmente tutti i documenti e, in breve, renderà ancora più “reale” questo cammino che stiamo facendo.
È necessario ringraziare anche tutti gli artisti emergenti che hanno deciso di vendere sul nostro shop le loro creazioni, sono stati e continueranno ad essere una parte importante del nostro negozio online e la loro fiducia per noi vuol dire molto.
 
Esattamente a metà tra le novità e le costanti troviamo tutte le persone che fanno parte della redazione. In questi 365 giorni molti di loro hanno confermato la loro presenza e altrettanti sono entrati a far parte di questa famiglia.
Mi preme chiarire un punto: scrivere per Bossy dà soddisfazione ma è anche un impegno considerevole. Nessuno di noi si arricchisce da questo progetto, tutto quello che guadagniamo attraverso il negozio e gli eventi viene reinvestito in altri progetti o serve a coprire le varie spese che organizzare eventi comporta. Perciò gli articoli che leggete, pieni di studio e di passione, hanno come motore “solo” la voglia di fare bene e di essere utili. Se queste persone non avessero deciso di investire il loro tempo – a volte anche i loro soldi! – nel progetto, Bossy semplicemente non esisterebbe. La grandezza del font per scrivere questo GRAZIE non è ancora stata inventata.

La grande costante che ci accompagna dal 2014 è invece il nostro tone of voice, la vision, il core, la mission.
La dico in italiano? Come siamo fatti.
Abbiamo la convinzione che sia meglio un like in meno ma un ragionamento in più, meno applausi ma più ringraziamenti sinceri. Spesso scegliamo di non parlare di temi acchiappa click, o di parlarne in maniera diversa. A 140 caratteri cool preferiamo un articolo completo.
È una scelta, fatta tempo fa e che ancora ci convince.
Non siamo amanti del caps lock, non ci interessano gli effetti speciali e non barattiamo la nostra credibilità per veder salire un numero.
Qualcuno apprezza questa modalità, qualcuno meno, lo sappiamo bene.
Noi siamo convinti di fare la cosa più utile per chi ci segue e ci legge, speriamo di non sbagliarci.
 
Nel corso di questo anno vi terremo aggiornati sui nostri eventi anche attraverso la newsletter, perciò vi invito ad iscrivervi (o a tenerla d’occhio se vi siete già iscritti).
Abbiamo in cantiere diversi workshop e delle novità sullo shop che ci fanno sbrilluccicare gli occhi al solo pensiero!

Vorrei dire che “stiamo lavorando per voi”, ma in realtà stiamo facendo qualcosa che ci riempie di passione e che sì, potrà diventare anche un lavoro, e se lo farà sarà merito dei nostri sforzi ma soprattutto di chi ci avrà guardati crescere, camminando con noi.

Grazie di cuore e buon anno.

Irene

No more articles