Intrattenimento

Perché Moonlight ha meritato l’Oscar

Commenti (4)
  1. Avatar Vlad ha detto:

    Questi Oscar sono anche una risposta alle polemiche dell’anno scorso ma mi pare che hollywood oggi abbia sempre meno problemi a confrontarsi con protagonisti che non siano bianchi etero. Moonlight è un film delicato, perfetto, bellissimo ma non è il solo che racconta la fragilità maschile, le emozioni maschili sono raccontate in tanti film così come quelle femminili(anche i super-eroi hanno super-problemi!). La mascolinità nera è giusto che sia raccontata al cinema in ogni sua sfaccettatura, da quelle più “tradizionali” o presune tali, che esistono a quelle più insolite o presunte tali che pure esistono. Non concordo sulla Vita D’adele, non è feticista, le scene di sesso (crude e bellissime) non erano gratuite, erano necessarie e in linea con la storia che è una storia d’amore

    1. Benedetta Geddo Benedetta Geddo ha detto:

      Hollywood in generale, probabilmente sì, piano piano sta migliorando anche lui: ma gli Academy? Loro non proprio. Moonlight è, per esempio, il primo film a tematiche LGBTQ a vincere. E considerato che gli Oscar danno fama e prestigio e sono considerati come il riconoscimento della massima espressione del cinema, è giusto che comincino a guardare un po’ oltre al loro giardino. Non metto in dubbio anche che ci siano tanti film sulla mascolinità, ma di solito sono su quella bianca (e se anche i supereroi hanno momenti di dubbio non vengono di solito mai mostrati così abbattuti come in Moonlight. O meglio, vengono mostrati abbattuti sapendo che questa loro fragilità scomparirà quando ritorneranno per la battaglia finale), non su quella nera, che si potrebbe discutere essere per certi versi più “severa”.
      Per quanto riguarda la Vie d’Adèle, non so, quelli poi sono gusti: ci sono molte cose dello stile di Kechiche che non mi sono piaciute in quel film, dal sesso alla pasta. Ripeto, sono gusti.

  2. Avatar Vlad ha detto:

    Anche film come Paterson o Manchester by the sea sono interessanti da questo punto di vista

  3. Avatar Vlad ha detto:

    i super-eroi maschi e femmine sono comunque “super” quindi la battaglia finale ci deve stare (e in generale mostrare che ci si può riprendere dai momenti di abbattimento anche se non si hanno super-poteri non è inverosimile, succede, tutti/e possiamo essere fragili, provare paura ma essere bloccati dalla paura e dalla nostra legittima fragilità non è un bene)

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *