Stai leggendo
A chi e cosa scrivere per chiedere il cessate il fuoco su Gaza alle Istituzioni italiane

A chi e cosa scrivere per chiedere il cessate il fuoco su Gaza alle Istituzioni italiane

Il genocidio che si sta perpetrando a Gaza ci chiede di intervenire con ogni mezzo a nostra disposizione. Sta avvenendo ora e sta avvenendo nel silenzio e con la complicità della comunità internazionale.

Cosa possiamo fare? Possiamo esercitare pressione politica chiedendo ai nostri organi istituzionali di rappresentanza un intervento urgente contro la catastrofe umanitaria. La nostra priorità deve essere il cessate il fuoco immediato sulla Striscia di Gaza.

Il sentimento di impotenza ci pervade in questi giorni, ma noi possiamo compiere azioni contro l’orrore. Possiamo fare qualcosa. E qualcosa è sempre più di niente.

In fondo a questo articolo trovate gli indirizzi email di competenza a cui scrivere. Qui di seguito invece un esempio di testo da inviare alle Istituzioni:

Scriviamo per la catastrofe umanitaria a Gaza che vede protagonista la popolazione civile palestinese. Questo orrore ha tutte le caratteristiche di un genocidio (ex art. 6 Statuto di Roma della Corte Penale Internazionale; ex art. 2 Convenzione per la Prevenzione e la Repressione del Delitto di Genocidio) e si sta consumando sotto ai nostri occhi ma nella quasi assoluta indifferenza della comunità internazionale e, nello specifico, della politica italiana.

Chiediamo il cessate il fuoco immediato.
Chiediamo la protezione ai civili palestinesi.
Chiediamo l’invio di ingenti aiuti umanitari senza condizioni.
Chiediamo il ripristino di acqua, elettricità e connessione internet.

Utilizzo il plurale perché questa è una questione vitale per chiunque abbia a cuore i diritti umani e il diritto internazionale.

Le persone palestinesi (oltre 2 milioni, di cui oltre un terzo bambini e bambine) vivono sotto un bombardamento costante che ha colpito infrastrutture civili radendo al suolo il 50% delle abitazioni, e che ha portato fino a oggi all’uccisione di oltre cinquemila persone, di cui la metà bambini e bambine, e al ferimento di almeno quindicimila persone. Gli ospedali sono al collasso.

Vi chiediamo di intervenire con massima priorità nelle sedi opportune per chiedere a Israele il cessate il fuoco immediato e l’invio urgente di aiuti umanitari.

Il genocidio del popolo palestinese a Gaza può essere commesso solo con l’appoggio e la complicità della comunità internazionale ma soprattutto con il nostro silenzio.
Vi prego, fermiamo l’orrore.

In fede,
Nome e Cognome

A chi inviare la mail:

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

Segreteria Generale:
sg.segreteria@esteri.it
Direzione generale per la mondializzazione e le questioni globali:
dgmo.segreteria@esteri.it
Direzione generale per l’Unione Europea:
dgue.segreteria@esteri.it
Direzione Generale per la diplomazia pubblica e culturale:
stampa.farnesina@esteri.it

Vedi anche

Altri indirizzi:

urp@esteri.it
gabinetto@esteri.it
Capo di Gabinetto Sandro Menichelli:
sa.menichelli@governo.it

Vice Presidente Antonio Tajani:
info@antoniotajani.it
segreteriavicepresidentetajani@governo.it

Qui ripetute tutte di seguito per comodità:

sg.segreteria@esteri.it
dgmo.segreteria@esteri.it
dgue.segreteria@esteri.it
stampa.farnesina@esteri.it
urp@esteri.it
gabinetto@esteri.it
sa.menichelli@governo.it
info@antoniotajani.it
segreteriavicepresidentetajani@governo.it

 

Credits

Immagine cover sito (collage) – Foto di Fatih Güney (Pexels) 
Foto di Zeliha Sakarya (Pexels)
Immagine sito verticale – Foto di Faheem Ahamad (Pexels)

Associazione Bossy ® 2024
Via Melchiorre Gioia 82, 20125 Milano - P.IVA 10090350967
Privacy Policy - Cookie - Privacy Policy Shop - Condizioni di vendita