Alessandra Vescio
Alessandra Vescio

Caporedattrice

23 Articoli0 Commenti

Calabrese dal 1989, Alessandra legge, scrive e si ribella senza sosta. Se potesse si farebbe portavoce di tutti gli oppressi, fiori calpestati nei campi compresi. La sua tesi di laurea in Lettere parlava di moda e aveva la copertina rosa. Oggi Firenze, domani vedrà.

Le mille:
i primati delle donne che dobbiamo conoscere

Chi è stata la prima donna ad aver vinto un Nobel? E la prima ad aver ottenuto una cattedra universitaria? Qual è il nome della prima infermiera, della prima scienziata e della prima medica condotta? A queste domande e a…

Blankets: il romanzo di formazione di Craig Thompson

Non sono un’assidua lettrice di graphic novel, devo ammetterlo, e soprattutto non credo di saperli apprezzare: divoro i dialoghi, sbircio il tratto, giro pagina spesso troppo velocemente per la curiosità di sapere come va a finire, rischiando così di perdere…

Non so chi sei: di sesso, Tinder e incontri occasionali

Diciamolo chiaramente: nella nostra società, una ragazza che parla di sesso è una ragazza da biasimare; di una che ha rapporti occasionali c’è da fidarsi poco; e una donna che ammette di avere una vita sessuale attiva è una da…

La donna non esiste. E l’uomo? Quando a parlare sono i dati

«A cosa ci riferiamo con la donna? Con l’articolo determinativo la, posto di fronte a donna, intendiamo indicare una donna assoluta. E dobbiamo ammettere che questa donna non esiste, pur facendoci comodo diversamente.»   È con queste parole che si…

Signature Move, la mossa segreta di un amore normale

Ironico, leggero e divertente, Signature Move è uno di quei film che indaga tematiche complesse come l’accettazione di sé con semplicità e naturalezza. Scelto per aprire il Florence Queer Festival, rassegna di cultura queer nata a Firenze nel 2003, Signature…

What happened, Miss Simone? L’attivismo di Nina Simone raccontato in una biografia

«Ma cos’è accaduto, Signora Simone? Cos’è accaduto di preciso ai suoi occhi grandi, che rapidi nascondono la solitudine dietro a un velo? Alla sua voce quasi povera di tenerezza, ma da cui sgorga il suo impegno per la battaglia della…

Pierre Bergé: l’intellettuale che odiava la nostalgia e amava Yves Saint Laurent

Pierre Bergé odiava la nostalgia, i giornalisti di moda e il marketing. Amava le persone di talento, il coraggio e Yves Saint Laurent. Scomparso l’8 settembre scorso, il cofondatore della celebre casa di moda francese si è contraddistinto per il…

Quasi Grazia: l’autodeterminazione ai tempi di Grazia Deledda

«Nessuno dei traguardi di parità di cui oggi godiamo sarebbe pensabile senza il coraggio di donne che, pur non facendo esplicitamente attività politica, con le proprie scelte di vita hanno saputo aprire strade di indipendenza per se stesse e per…

Autostima: il libro di Gloria Steinem per ritrovare la fiducia in se stessi

Se dovessi trovare un aggettivo per definire il libro Autostima. Come ritrovare la propria forza interiore di Gloria Steinem sarebbe di sicuro “illuminante”. Perché, per quanto abbia sempre riconosciuto un certo legame tra autostima e cultura, mai mi sarei aspettata…

Confessioni di una magra in vista della prova costume

Sono una di quelle persone che ama l’estate, che tra mare e montagna sceglierà sempre e comunque il mare, e che appena le giornate iniziano ad allungarsi diventa felice come una bambina. Una di quelle persone, insomma, che sogna le…

Quando eravamo femmine, ovvero un libro di cui non avevamo bisogno

Quando mi è stato regalato questo libro, lo ammetto, non avevo idea di chi fosse l’autrice, non conoscevo la sua storia né tantomeno le sue idee. Così scarto il pacchetto, do un’occhiata veloce a titolo, sottotitolo e quarta di copertina…