Giovanni Storiale
Giovanni Storiale

Team Comunicazione

38 Articoli0 Commenti

Tra Salerno e Milano, classe 1994. Laureato in Lettere classiche con una tesi in gender archaeology. Risponde anche al nome di RuPaul per ricordare al mondo che ci sono altri modi di essere uomo oltre al modello patriarcale del maschio bianco eterosessuale occidentale.

Virginia, le stanze e la sessualità

«Una stanza tutta per sé.» L’abbiamo sentita tutti questa frase almeno una volta. Quando si parla di femminismo e Virginia Woolf, spesso decontestualizzando il titolo del saggio del 1929, si banalizza con – Di cosa avevano bisogno le donne nell’Inghilterra…

Ragazze e numeri contro il patriarcato

Prendete un libro di racconti biografici, di quelli che possono essere letti insieme a bambini e bambine. Immaginate una raccolta che i più grandi possono conservare in libreria e di tanto in tanto sfogliare per imparare anche loro qualcosa, piuttosto…

Gli stereotipi nel marketing dei prodotti per adulti

Quando si parla di marketing, la maggior parte delle persone pensa immediatamente alle pubblicità. Sbaglia? Sì e no. Il marketing è una metodologia che prescrive come fare in modo che il mercato acquisti il prodotto della nostra ipotetica azienda. Oltre…

La liberazione transessuale di Mario Mieli

Il clima in cui nacque Elementi di critica omosessuale può essere facilmente paragonato a quanto difficile sarà la sua fortuna editoriale nel corso dei decenni. Mario Mieli, nato a Milano da padre ebreo e madre milanese, principale esponente del FUORI!…

Donne e matrimonio ad Atene in età classica

Quanto libere erano le donne greche nel V a.C.? A quali azioni era costretta una fetta della popolazione ateniese solo perché donna? Ma soprattutto: come funzionava il matrimonio ad Atene? Per l’analisi del gender in campo archeologico, i ricercatori si…

Queer City:
Londra in un’enciclopedia del mondo LGBT+

La prima volta che sono stato a Londra ero in seconda media, e in tutta la mia vita fu solo in quella occasione che mia madre superò la paura di avere suo figlio di appena dodici anni – da solo!…

Cos’è la gender archaeology?

Dopo che il movimento femminista della prima ondata si è battuto strenuamente per il diritto di voto femminile ed una maggiore uguaglianza retributiva negli ambienti di lavoro, nella seconda (per distinguerlo dalla prima, portata avanti dalle suffragette) si è concentrato…

La nascita della Dea

Ripercorrere a grandi linee la storia delle donne, pur non permettendo di fissare precisamente il momento in cui nacque la divisione dei ruoli sessuali, è un ottimo modo per mettere in luce quanto sia stato effettivamente realizzato dal “secondo sesso”…

Emancipazione femminile a Roma: Clodia

Odi et amo. Quare id faciam, fortasse requiris. Nescio, sed fieri sentio et excrucior. Odio e amo. Per quale motivo io lo faccia, forse ti chiederai. Non lo so, ma sento che accade e sono tormentato. Se da un lato…

I corpi standard delle donne nei videogames

I dati e le percentuali parlano chiaro: in America il 48% dei videogiocatori sono donne, e fra i gamers sono più numerose le donne adulte che i minorenni maschi. (2014, ESA) Se lo stereotipo di qualche anno fa vedeva il…

5 personaggi LGBT nei videogames

Nonostante i videogames siano stati influenzati sin dalla loro nascita da stereotipati modelli patriarcali (l’idraulico italiano che salva la principessa vestita di rosa nel castello, vi dice nulla?), un breve lasso di tempo ha permesso l’evoluzione anche di questo medium,…

Everyday Sexism: sessimo, ogni giorno

Il manager delle risorse umane il mio primo giorno di lavoro disse: “Se sporgerai mai denuncia di abusi sessuali, pensa prima a cosa indossavi quel giorno. (Everyday Sexism, pag. 235) Una monocromatica pagina web in venticinque lingue e nessuna immagine.…