Rubriche

Ezra Furman e la libertà d’espressione genderfluid

Commenti (1)
  1. Avatar Myrix ha detto:

    Grazie per il tuo articolo. Ho da poco scoperto Ezra. Ha avuto il coraggio di portare sul lato artistico l’incertezza della sua identità. È per me un esempio di come non posso espormi nella mia identità. Ma almeno nessuno potrà disprezzarmi perché ascolto la sua musica.
    Mario

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *