Stai leggendo
La nuova assunzione di Obama: Raffi Freedman-Gurspan
Dark Light

La nuova assunzione di Obama: Raffi Freedman-Gurspan

Redazione

Si chiama Raffi Freedman-Gurspan ed è la prima funzionaria transgender a lavorare per la Casa Bianca.
Laureata in Scienze Politiche al St. Olaf College, ex consigliera del National Center for Transgender Equality e Mass Trans Political Coalition, la Freedman-Gurspan ha annunciato su Facebook l’inizio del nuovo lavoro presso la Casa Bianca come Outreach and Recruitment Director accolta da commenti di sincera congratulazione.

Valerie Jarrett, collaboratrice di Barak Obama, primo afroamericano alla presidenza degli Stati Uniti, ha dichiarato che tale assunzione riflette i valori della sua amministrazione. Lo stesso presidente, come testimonia Mara Keisling, direttrice del centro nazionale per l’uguaglianza transessuale, “ha sempre detto che la sua amministrazione deve riflettere il popolo americano” e sembrerebbe proprio che Obama ci stia riuscendo.

Dopo l’acclamato SÌ ai matrimoni omosessuali in tutti gli Stati Uniti ecco un ulteriore passo avanti, non una scelta casuale ma un’altra decisione storica.
In un mondo che troppo spesso nella transessualità vede della depravazione, uno sfizio o perfino una malattia, in un’America in cui secondo il Washington Post undici donne transgender di colore sono state uccise quest’anno, l’assunzione di Raffi sembra essere un grido di speranza che si leva a gran voce in tutti gli Stati Uniti.
È vero che, come fanno notare alcuni commenti on-line, gli Stati Uniti non hanno ancora pronunciato un altrettanto storico NO contro la pena di morte, è vero che i casi di ragazzi neri picchiati e uccisi si sono moltiplicati negli ultimi mesi, ma è proprio per questo motivo che c’é da gioire per quel che di positivo accade.

Scritto da Elisa Carini

Associazione Bossy ® 2020
Via Melchiorre Gioia 82, 20125 Milano - P.IVA 10090350967
Privacy Policy - Cookie - Privacy Policy Shop - Condizioni di vendita