Molestie quotidiane: la nostra esperienza

Oggi potrei raccontarvi di come io e una mia cara amica, da qualche tempo a questa parte, non ci sentiamo più libere di frequentare un posto. Questo per via di alcuni ragazzi che più volte, passando di lì,  si sono…

Victim blaming: quando è colpa della vittima

Nel novembre 2018, in Irlanda, un ragazzo accusato di stupro è stato assolto perché la vittima indossava un perizoma. Questa decisione ha dato vita a una rivoluzione che, sotto l’hashtag #ThisIsNotConsent, ha portato i manifestanti a brandire il proprio intimo…

Due file più indietro: Milano e Louis CK, da un altro punto di vista

Articolo di Manuel Carminati L’altra sera ero giusto due file più indietro rispetto a Irene, proprio accanto al tizio che urla “grab that pussy” come si legge nel suo articolo. Penso che Irene abbia spiegato bene cosa sia successo, però…

Una tragedia annunciata: una femminista allo spettacolo di Louis C.K.

Devo fare una premessa: non sono una di quelle persone che pensano che fare una cosa brutta ti renda una persona brutta. Sono convinta che si possa sbagliare senza accorgersene, ferire in buona fede e questo non fa eccezione quando…

#losapevanotutti: che cosa stiamo facendo

Sono giorni molto frenetici, fatti di incontri, raccolta di informazioni e confronti importanti. E se non parliamo pubblicamente dei dettagli della vicenda è per due motivi: 1) Non ci interessa creare un fenomeno mediatico: il nostro intento è rispettare la…

I giochetti che non faremo con l’hashtag #losapevanotutti

Lo sapevano tutti. È una frase che fa incazzare, perché non puoi neanche raccontarti che gli altri non avevano responsabilità dato che “non potevano sapere”. Accade fin troppo spesso. È un sistema che ha paura, che protegge, che non parla,…

#losapevanotutti : un caso di molestie in Italia

“Lo sapevano tutti”. Declinabile nelle varie forme di “lo hanno sempre saputo tutti/eh ma è una cosa che si sapeva/nell’ambiente si sa da tempo”. Quando pensiamo alle molestie e ai comportamenti sbagliati (definiamoli pure criminali) insiti in una parte del…

La libertà di espressione
al tempo dei social:
un vademecum

Pic credit: William Iven   “Io combatto la tua idea, che è diversa dalla mia, ma sono pronto a battermi fino al prezzo della mia vita perché tu, la tua idea, possa esprimerla liberamente.”   Questa frase, erroneamente attribuita al…

Asia Argento accusata di molestie sessuali: quali ripercussioni sul movimento #metoo?

Li sentite? No? Allora chiudete gli occhi, concentratevi bene e lasciatevi trasportare dal suono dei tasti pigiati con veemenza in lontananza. Poco a poco non saranno più così impercettibili, ma anzi appariranno per magia impressi sui vostri schermi: sono i…

Mobbing: che cos’è e cosa si può fare

  Per mobbing si intende l’insieme di pratiche vessatorie e discriminatorie volte alla persecuzione di un lavoratore da parte dei suoi colleghi o datori di lavoro. Questo fenomeno è in larga diffusione, e per tentare di arginarlo è importante innanzitutto riconoscerlo. Quando…

She’s gotta have it: la nuova Nola Darling di Spike Lee

Libera, indipendente, creativa. È la Nola Darling di Spike Lee, un progetto televisivo che riprende il primo film del regista, girato nel 1986.  She’s gotta have it è online dal 23 Novembre su Netflix. La serie si compone di dieci episodi: protagonista…

Alias Grace: il ritorno di Margaret Atwood su Netflix

Articolo di Stefania Covella Dopo il successo di The Handmaid’s Tale (Il racconto dell’ancella) è il turno di un altro romanzo di Margaret Atwood: Alias Grace (L’altra Grace). Coproduzione canadese-statunitense (Cbc e Netflix) online dal 3 novembre, Alias Grace è una…