Approfondimenti

“Troppe cagne, poche ciotole”

Commenti (4)
  1. Avatar marta isabella reina ha detto:

    Brava Giulia, hai fatto bene a segnalare la cosa. Purtroppo non so come si possa agire in un caso come questo ma sicuramente far girare il più possibile la notizia è un modo per riflettere e sensibilizzare non solo su questo singolo caso ma più in generale. Del resto il sistema delle discoteche è sessista, ho sempre ritenuto che l’entrata scontata o gratuita per le donne sia un’offesa non solo perché come sappiamo gli stipendi femminili sono più bassi e questo non fa che supporlo o ribadirlo ma anche perché mi sembra chiaro che l’intento sia quello di creare disponibilità e numero per la clientela dell’altro sesso… Se questo è il presupposto lasciamoli più ciotole che cagne…

  2. Avatar Vlad ha detto:

    questa moda del dare delle “cagne” alle donne sessualmente libertine è qualcosa di vomiyevole

  3. Avatar Loredana ha detto:

    Purtroppo non credo si possa fare molto. Le denunce per diffamazione vengono accolte e i loro autori condannati dai giudici solo se queste sono rivolte ad una persona precisa (es. Se il gestore lo avesse detto a te personalmente). Purtroppo credo che questa sia una libera manifestazione di un (seppur orribile) pensiero. Il problema è culuturale e infatti, in ambito giuridico, sono in molti a sostenere che un paese oluralista deve accettare anche l’esistenza delle idee più “indignanti”, perché è attraverso il dialogo e il confronto che avviene la crescita della società. Come dici tu: sono le donne e gli uomini con del buonsenso che devono indignarsi, facendo prevalere l’idea che certe espressioni goliardiche siano, in realtà, un insulto gratuito ad una categoria sociale. Bossy è una goccia nel mare e sta facendo un bel lavoro… Continuate così!

  4. Avatar Paolo ha detto:

    L’ho letto ora questo articolo scritto sicuramente da una femminista vegana. Il gestore è un grande perché ironizza su tutte quelle figlie di papà viziatelle che scopano nei cessi o fanno finta di ubriacarsi bevendo acqua.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *