Now Reading
Come violare il dress code a scuola

Come violare il dress code a scuola

Oh no, non di nuovo. Un’altra violazione del dress code sta facendo il giro di internet, e farete fatica a credere a ciò che leggerete. In seguito al fatto che recentemente i riflettori sono stati puntati sull’ingiusto trattamento delle donne quando si tratta di come vestirsi a scuola, penserete che chi regola il codice di abbigliamento si sarebbe fermato a pensare prima di prendere una decisione che avrebbe fatto il giro di internet. Ad ogni modo, è importante che a queste ingiustizie venga data l’importanza che meritano e che le adolescenti come Carey Burgess non lascino passare questi commenti e queste regole sessiste senza lottare.

La studentessa diciassettenne della Beaufort High School era entrata a scuola da soli 20 minuti, quando le cose hanno preso una piega inaspettata. Mentre camminava per il corridoio, una professoressa l’ha richiamata dicendole “La tua gonna è troppo corta. Andrai in punizione, poi tornerai a casa.”

Carey, esterrefatta, ha postato una foto con una didascalia su Instagram e Facebook per spiegare quanto fosse inequivocabilmente ingiusto quello che le era successo .

Instagram

Oggi ho indossato questo outfit alla Beaufort High School. Dopo circa 20 minuti dall’inizio delle lezioni, io e la mia amica siamo uscite dall’aula per andare alle macchinette dato che il professore non aveva intenzione di fare niente per tutta l’ora, come al solito. Tornando in classe, ho imparato una cosa molto importante su di me: sono una puttana. Mentre stavo camminando per il corridoio, ho sentito una voce dietro di me. “La tua gonna è troppo corta. Andrai in punizione, poi tornerai a casa.” Grazie, Signora Woods. Grazie per avermi insegnato che curare il proprio look anche a scuola NON è appropriato. Grazie per avermi fatto capire che mentre io penso di vestirmi per la lezione del professor Cadet, in realtà mi sto vestendo per andare in un night club o in un bordello. Grazie per avermi fatto scoppiare in lacrime davanti ai miei amici e compagni di classe, perchè non hai avuto la decenza di prendermi in disparte e spiegarmi il problema. E ancora, che non ho avuto la decenza di indossare vestiti veri oggi. Forse sono io nel torto. Forse la nostra società non è ancora abbastanza avanzata da sopportare la vista di 7 centimetri della mia coscia. Questa è una società patriarcale e io sono una donna. Devo starmente al mio posto, quando invece potrei fare qualcosa di veramente insolito alla Beaufort High School, ossia imparare. Mi hai salvata, Beaufort. Come presidentessa del corpo studentesco, una delle migliori studentesse e beneficiaria del Palmetto Fellows, stavo per finire nel giro delle droghe pesanti (fareste meglio a fare dei test il prossimo anno!), degli strip club e degli uomini vecchi e ricchi. Non so dove sarei senza il vostro punto di vista misogino. Come potrei andare avanti se un certo professore non facesse battute sessiste per tutta la lezione? Come sopravvivrei se il mio professore di scienze non mi facesse presente che sono una donna inferiore? Sì, sono una donna. Sono una donna con due cosce, un sedere, e un cervello. Io sono più grande della Beaufort High School. Tutti noi lo siamo. Forse, invece di preoccuparsi della mia gonna, la Beaufort dovrebbe prendere nota dei suoi impegati incompetenti e dei suoi capi sessisti.

Riporto di seguito una delle mie parti preferite del post:

“Forse sono io nel torto. Forse la nostra società non è ancora abbastanza avanzata da sopportare la vista di 7 centimetri della mia coscia. Questa è una società patriarcale e io sono una donna. Devo starmente al mio posto, quando invece potrei fare qualcosa di veramente insolito alla Beaufort High School, ossia imparare.”

E ancora:

See Also

“Sì, sono una donna. Sono una donna con due cosce, un sedere, e un cervello. Io sono più grande della Beaufort High School. Tutti noi lo siamo. Forse, invece di preoccuparsi della mia gonna, la Beaufort dovrebbe prendere nota dei suoi impegati incompetenti e dei suoi capi sessisti.”

Dopo che Carey è stata messa in punizione e poi mandata a casa, è venuto fuori che in realtà il suo abbigliamento non violava il codice della scuola. Mentre il preside è soddisfatto di come la professoressa abbia affrontato la questione, ammira anche il post di Carey “Si possono sentire le sue emozioni tra le sue parole” ha dichiarato alla Beaufort Gazette. “Qualcosa del genere, è toccante.”

Ma Carey è più di questo, Carey è un modello di comportamento, e un perfetto esempio di come comportamento e codice di abbigliamento abbiano seriamente bisogno di essere riconsiderati.

Fonte: Hello Giggles

Associazione Bossy ® 2024
Via Melchiorre Gioia 82, 20125 Milano - P.IVA 10090350967
Privacy Policy - Cookie - Privacy Policy Shop - Condizioni di vendita