Now Reading
Erika Moen e i sex toys a fumetti

Erika Moen e i sex toys a fumetti

Erika Moen è la guida nei momenti più bui, frustranti e solitari della vita, la fata madrina che rende l’onanismo più allegro e divertente – come se si potesse – e soprattutto tinto di tutte le sfumature del rosa* e del femminismo intersezionale.

Fumettista di 32 anni, Erika è nota ai più per il suo Oh joy, sex toy, un blog di fumetti ad aggiornamento settimanale nel quale lei e, occasionalmente, suo marito Matt, recensiscono per il grande pubblico i giocattoli erotici che popolano o hanno popolato la loro vita sessuale.

Il progetto nasce per consigliare ai più inesperti cosa cercare quando si compra un sex toy di qualsiasi tipo, ma ben presto si amplia per inserire tavole informative/comiche/utili su qualsiasi cosa possa passare per la mente dei dearest perverts, ovvero i suoi fan. Sul sito possiamo trovare recensioni di club di scambisti, il segmento Ask a pornstar, interviste – in forma di fumetto – a ospiti che raccontano la scoperta della propria sessualità, e una divertentissima sezione di “How to…” che comprende consigli sul cunnilingus, una lista di cose da fare se si pensa di avere l’HPV, cosa significa “sesso consensuale” e perché il sesso non consensuale è stupro, e come si può far funzionare una relazione a distanza. Praticamente qualsiasi cosa, insomma.

Schermata 2016-03-09 alle 13.22.57

Una delle cose migliori del sito è lo stile di Erika, molto pulito e fresco; primo comandamento “stare a proprio agio”, insomma. Tutte le recensioni sono illustrate molto esplicitamente tramite un gruppo di personaggi che Erika chiama “The Masturbateers” – cosa che già strappa un sorriso – tra i quali non è raro trovare persone con disabilità fisiche, una grande varietà di corporature diverse, rappresentazioni di tutte le etnie possibili, corpi gender non conforming (non conformi alle aspettative di genere), coppie LGBT+ e molto altro ancora. Il tutto, e questa è la cosa che ci entusiasma di più, senza dichiarazioni d’intenti riguardo alla totale “inclusività” del sito. Sia chiaro, non sarebbe di per sé una cosa negativa e sicuramente la stessa Moen sa che una decisione come la sua ha un peso sociale positivo; tuttavia, la fumettista decide di presentare i Masturbateers non come una scelta politica, ma come un tentativo di rendere il sito un posto confortevole per tutti, in cui più o meno chiunque possa trovare un consiglio adatto a sé e la sicurezza di trovare abbastanza spesso ciò che sta cercando.

Un’altra nota di merito è la totale onestà e franchezza dei due recensori; col tempo le aziende produttrici di sex toys hanno avviato delle partnership col sito inviando loro dei prodotti da recensire. Moen si riserva sempre e comunque il diritto di dire la verità, e molto spesso le sue tavole sono molto dettagliate e critiche e ricche di spiegazioni sul perché una cosa abbia funzionato e perché invece no. Qualche volta la coppia coinvolge altre persone nelle sessioni di prova per avere pareri differenti sull’efficacia o meno di un vibratore/dildo/sleeve che sia, sotto l’egida del “ogni corpo è diverso” – una regola che ci piacerebbe vedere più spesso un po’ ovunque.

Si dice, di solito, che il modo migliore per comprare un sex toy è cercare un negozio che si proclami female friendly o feminist friendly. Questo non solo per una questione etica, ma proprio perché i commessi tendono a essere inclini a dare consigli utili e ad aiutarti nella scelta, l’ambiente è più accogliente, e soprattutto assomiglia a un qualsiasi negozio di scarpe: alla luce del sole e con una vetrina pulita che dà sul marciapiede, invece che un cartello appena dopo il casello dell’autostrada. Insomma, un posto che non ci faccia sentire come se stessimo comprando una mitragliatrice al mercato nero.

See Also

È un ottimo consiglio, soprattutto perché un commesso che conosce i prodotti può aiutare a orientarsi nella scelta; tuttavia non tutti si sentono a proprio agio a parlare dei propri orgasmi con uno sconosciuto, ed è qui che entra in gioco Erika Moen. Il suo fumetto è l’alternativa digitale al sexy shop female friendly, pulito e allegro, aperto e comprensivo nei confronti di qualsiasi esigenza e inclinazione – e con link diretti ai negozi online che forniscono spedizioni “discrete” direttamente a casa.

ohjoy

*gioco di parole assolutamente intenzionale

Associazione Bossy ® 2024
Via Melchiorre Gioia 82, 20125 Milano - P.IVA 10090350967
Privacy Policy - Cookie - Privacy Policy Shop - Condizioni di vendita