Approfondimenti

Le scuole svedesi dove la parola d’ordine è gender-neutral

Commenti (3)
  1. Vlad ha detto:

    Io lo trovo discutibile. Per insegnare che un bambino può giocare con le bambole se vuole e una bambina può giocare con le macchinine se vuole c’è bisigno di abolire i pronomi maschili e femminili? C’è bisogno di abolire le parole “ragazzo e ragazza? Non non c’è bisogno, un bambino può giocare con la barbie (se vuole) ed essere maschio senza nessun problema col relativo pronome maschile, insegnare questo sì che sarebbe rivoluzionario, non abolie parole e pronomi. il pronome neutro è un appiattimento visto che le anatomie maschili e femminili sono tutto tranne che “identiche” o “neutrali” e i bambini lo capiranno crescendo.
    Inoltre si confonde l’identità di genere coi ruoli di genere che sono due cose diverse (l’identità di genere non può essere ridotta a un costrutto sociale). Oltretutto non vedo che danni possa fare dicendo che un bambino o una bambina è vivace. e si chiamare “bambino” una bambina e viceversa è sbagliato. se è bambina, femmina e si riconosce come tale va chiamata bambina, e la bambina può giocare con la barbie come coi soldatini, il bambino può giocare con la barbie come coi soldatini restando rispettivamente una bambina e un bambino, girl e boy.
    lottare contro le idee stereotipate associate al maschio e alla femmina non implica l’abbandono delle parole maschio e femmina, ragazzo e ragazza.
    (inoltre se una bambina gioca con la barbie non è vittima di stereotipi, firse vuole solo gocare con la barbie come un’altra vuole giocare con i soldatini ed entrambe vanno rispettate e così i bambini)

    1. Vlad ha detto:

      “Non non c’è bisogno”. scusate ho ripetuto due volte il non ma quel che voglio dire spero sia chiaro

  2. Vlad ha detto:

    beninteso non credo affatto che i bambini e le bambine saranno confusi sulla loro identità di sessuale e sulla loro identitàdi genere a causa del pronome neutro ma non ne vedo l’utilità: il pronome femminile si può usare anche lasciando che una bambina giochi coi soldatini, e il pronome maschile si può usare anche col bambino che gioca con la barbie

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *