Now Reading
C’è un motivo se ci sono tante AD bionde (e fa abbastanza schifo)

C’è un motivo se ci sono tante AD bionde (e fa abbastanza schifo)

Non è un segreto che le donne sbattano continuamente la testa contro il glass ceiling. Per ogni passo che facciamo verso la parità di genere, sembra che se ne facciano due indietro. E questo studio condotto dall’Università della Columbia Britannica non ci fa sentire affatto meglio.

Pare che le donne bionde abbiano molte più probabilità di diventare amministratrici delegate o senatrici degli Stati Uniti rispetto alle donne con un altro colore di capelli.
Proprio così. Per cui, non solo dobbiamo combattere contro il nostro stesso genere per essere rispettate, ma sembra anche che dobbiamo iniziare a preoccuparci del colore dei nostri capelli.
Anche se solo il 5% della popolazione degli Stati Uniti è bionda, un incredibile 48% delle amministratrici delegate di S&P 500 e il 35% delle senatrici sono bionde. C’è una buona probabilità che anche molte rettrici siano bionde. Sembra proprio che le bionde non solo si divertano di più, ma abbiano anche i lavori migliori.

Questi numeri sono abbastanza sproporzionati rispetto alla realtà!

Le rappresentanti degli studi Jennifer Berdahl e Natalya Alonso affermano che parte di questo soprannumero può essere spiegato da pregiudizi di razza e di età per l’accesso alla leadership. I capelli biondi sono tratti tipici della razza caucasica, e non sorprende che siano proprio i bianchi ad occupare una quantità di spazio sproporzionata tra i posti di lavoro molto remunerativi. Inoltre, i bambini hanno più probabilità di essere biondi rispetto agli adulti, il che significa che, inconsciamente, si identifica una persona bionda con una persona giovane.
Tuttavia, per uno strano scherzo del destino, mentre i capelli biondi privilegiano il sesso femminile, non è così per gli uomini. Secondo Slate, uno studio del 2005 ha dimostrato che solo poco più del 2% degli AD di Fortune 500 erano biondi. Una bella differenza rispetto al 48% delle donne!

Jennifer Berdahl sul suo blog suggerisce la seguente motivazione per questa discrepanza tra bionde e biondi:

Secondo i nostri dati, si suppone che le donne bionde non solo siano più giovani delle loro controparti coi capelli scuri, ma vengono giudicate anche mentalmente meno indipendenti e meno disposte a prendere una posizione rispetto alle altre donne e agli uomini. In altre parole, Barbie può essere una AD finché è bionda e/o docile, o l’essere bionda le potrebbe permettere di essere più grande e più forte di come potrebbe essere altrimenti.

Berdahl ha anche dichiarato ad Huffington Post:

See Also

«Se le donne scelgono di diventare bionde, stanno facendo una scelta strategica. Se sei di sesso femminile, disarmante e innocente, puoi cavartela con un comportamento più assertivo, indipendente e (stereotipicamente) maschile.»

Come parte della loro ricerca, Berdahl e Alonso hanno chiesto a cento soggetti maschili di dare un voto a delle foto che ritraevano donne bionde e donne brune, giudicando fascino, competenze e indipendenza. I due gruppi di donne hanno ricevuto gli stessi voti sul primo punto, ma le bionde se la sono cavata molto peggio sugli ultimi due. Quando ai maschi in questione è stata mostrata la foto della stessa donna con i capelli biondi invece che scuri, la maggior parte di loro ha preferito la bruna per un lavoro da AD/senatrice.
Eppure, stranamente, quando si sono ritrovati a votare per un ruolo di leadership femminile – con alla mano le foto delle stesse donne prima bionde e poi brune, con su una citazione del tipo “Il mio staff sa chi comanda” – hanno detto che la donna bionda sembrava più cordiale e attraente della sua gemella bruna.

Il blog di Berdahl lo chiama “l’effetto Glinda-la-strega-buona”.
Come sottolinea Slate, a quanto pare le persone sono molto più disposte a tollerare un capo di sesso femminile, se questo appare più dolce e meno impegnativo dei suoi colleghi di sesso maschile.
Tutto ciò sta diventando deprimente. Donne, lavoriamo insieme e distruggiamo questi stereotipi affinché le donne di tutti i colori (e tipi di capelli) possano trovarsi in una posizione di leadership. Se non ora quando?

Fonte: Hello Giggles
View Comment (1)
  • quindi se una è bionda può permettersi di essere assertiva e decisa e verrà vista come più accomodante di una bruna? Non so, se vedo una donna bionda in una posizione di leadership penso ci sia arrivata per le sue competenze. Quanto alla capacità di prendere posizioni ed essere forti non centra nulla col colore dei capelli, lo si può essere sia bionde o sia brune

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Associazione Bossy ® 2024
Via Melchiorre Gioia 82, 20125 Milano - P.IVA 10090350967
Privacy Policy - Cookie - Privacy Policy Shop - Condizioni di vendita