In evidenza

La blackface è un problema, e dobbiamo farcene una ragione

Commenti (1)
  1. Avatar Edoardo ha detto:

    Cosa è (o non è) razzismo, non è certo una cosa che può essere decisa da chi compie il gesto “accusato”.
    Tuttavia, neanche la “vittima” ha il diritto di definire cosa è razzista.
    Il giudizio non deve essere nelle mani né della vittima, né del carnefice.
    Solo se la definizione della morale e dell’etica viene messa nelle mani della logica e del ragionamento, si può avere giustizia.
    In questo articolo non c’è un ragionamento che dimostri dove sta l’errore.
    Si afferma solo, con lunghi giri di parole, che “non è giusto perché… non lo è”.

    E questa è una cosa gravissima, e deleteria sia per chi viene attaccato, sia per chi si “pensa” di stare difendendo.
    Perché, se si accusa qualcuno che quella cosa è sbagliata, a prescindere, senza possibilità di argomentare, allora quando davvero si additerà ad un gesto malvagio, il malvagio potrà dire “Avete visto? inutile che controllare. Sono in errore come lo erano per quell’altra questione della blackface”.

    Un commento non può essere esaustivo della mia posizione, ma in sintesi mi trovo concordo con la versione di Wesa:
    https://www.youtube.com/watch?v=nlKb-j9w6q4

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *