Davide Genco
Davide Genco

Webmaster

29 Articoli2 Commenti

Milano, classe 1982. Lavora come UX Designer ed è Direttore Tecnico del Corso di Alta Formazione in User Experience Design di POLI.design. Cresciuto ad autori classici, fumetti di supereroi e Seattle Sound. Suona nei Love Shower Love e col progetto solista One Boy Band.

L’autobiografia punk e transgender che dovreste leggere: Tranny

Io ve lo dico subito, questa è una recensione piena zeppa di musica. SIGLA! Ho scoperto gli Against Me! grazie a “White Crosses”, il loro secondo e ultimo album prodotto da una major, nonché incidentalmente ultimo lavoro in cui la…

Promettimi che non finiremo così: “Pigiama, computer e biscotti” di Alberto Madrigal

NELLE PUNTATE PRECEDENTI: noi di Bossy abbiamo intervistato l’anno scorso Alberto Madrigal per farci raccontare quella che allora era la sua “trilogia berlinese” – trittico di graphic novel composto da “Un lavoro vero”, “Va tutto bene” e “Berlino 2.0”. Proprio…

Lamiere, dignità e ONG: il graphic journalism necessario di Deninotti, Fontana, Ruvidotti

“La storia ci dice che non è affatto cosa scontata che lo spettacolo della miseria spinga gli uomini alla pietà.” Questa frase di Hannah Arendt – che oggi come non mai suona incredibilmente attuale – rappresenta anche una fulgida sintesi…

Il coraggio illustrato di “Io sono Una”

“Io sono Una” (titolo originale: “Becoming Unbecoming”) è il primo graphic novel di Una, artista britannica che proprio grazie a questo suo esordio nell’Arte Sequenziale ha ottenuto il riconoscimento di Oprah.com come miglior memoir del 2016. Add editore si assume l’onere…

Cinzia di Leo Ortolani: pensavo di no e invece…

È il 1997 e io sono a una delle mie prime fiere del fumetto, a Milano. Incrocio in uno stand un giovane Leo Ortolani che mi disegna il suo personaggio di punta, tale Rat-Man. Qualche anno dopo vanto una discreta…

Non è te che aspettavo: leggerezza e sincerità per raccontare la Sindrome di Down

Chissà quanti fumettisti in potenza ci sono là fuori. Persone cresciute con la passione per questo genere letterario (ehi, mica lo dico io, lo dice Will Eisner) e magari anche piuttosto abili col disegno, che per un motivo o per…

In anteprima: “Stella di mare” di Giulio Macaione

No, non ce la faccio. Una buona critica di un’opera richiederebbe una sufficiente dose di oggettività, al netto del filtro interpretativo che necessariamente dipende dall’individuo che la esercita. Invece stavolta mi spiace, ma no, non ce la faccio ad essere…

Il fumetto per affrontare il presente:
intervista ad Alberto Madrigal
(+ GIVEAWAY!)

Incontro Alberto Madrigal in un’assolata mattina di luglio in una bella caffetteria nel cuore di Berlino, “The queerest city ever” come l’abbiamo chiamata qui su Bossy. Lui si presenta puntualissimo e sorridente, confidando che ci troviamo nel luogo dove ha…

L’ultima perla di Terry Moore: Motor Girl

“Siamo tutti folli, ma chi riesce ad analizzare la propria pazzia è chiamato filosofo.” Fra le citazioni più o meno illustri che inaugurano i 10 capitoli di Motor Girl, credo che quella dello scrittore statunitense Ambrose Bierce sia la più…

Nel Far West della metafora: L’odore dei ragazzi affamati

Verginità, ambiguità, opportunità. Queste tre parole chiave potrebbero riassumere il senso delle vicende raccontate nel graphic novel “L’odore dei ragazzi affamati”, un western anomalo ad opera dei cartoonist veterani Loo Hui Phang – ai testi – e Frederik Peeters –…

Il Wakanda ai Wakandiani?
Un giudizio su Black Panther
Da qualche giorno è in sala “Black Panther”, diciottesimo film prodotto dai Marvel Studios che esce non troppo casualmente proprio in occasione del Black History Month. Sulla pellicola gravava giusto un filo di aspettativa per una serie di ragioni fra…
Un Anno Senza Te: la fine di un amore e il tempo della ripresa

L’anno scorso ho letto un libro del bravo Giorgio Fontana – Premio Campiello 2014 – intitolato “Un solo paradiso” in cui si racconta la discesa nell’abisso del protagonista dopo la fine di un amore tanto fugace quanto coinvolgente. La tesi…